Interpello 6/2015 corrispondenza codici Ateco e formazione RSPP

Home Approfondimenti Interpello 6/2015 corrispondenza codici Ateco e formazione RSPP

Tra gli interpelli pubblicati a novembre a cui è chiamato a intervenire il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il 6/2015 risponde a un quesito avanzato da Federazione ANIE in merito alla corrispondenza tra codici Ateco e alla formazione RSPP.

Il quesito è stato posto in merito all’applicazione dell’Accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006, l’Accordo che ha fornito una nuova classificazione delle attività Ateco (Ateco 2007), creando una non corrispondenza tra i codici Ateco del 2002 e quelli, appunto, più recenti.

Per rispondere al quesito, si deve citare l’articolo 32 comma 2 del Decreto Legislativo 81/08 che prevede che “per lo svolgimento della funzione di responsabile del servizio prevenzione e protezione, oltre ai requisiti di cui al precedente periodo, è necessario possedere un attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione in materia di prevenzione e protezione“.

L’Accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006 stabilisce la modalità con cui devono essere somministrati i corsi di formazione, strutturandoli in tre moduli (A, B e C), con il modulo B che si basa sulla natura dei rischi presenti nei luoghi di lavoro la cui durata varia a seconda del macrosettore di riferimento.

Per quanto riguarda, quindi, la formazione per RSPP, le aziende devono verificare la corrispondenza tra i codici Ateco del 2007 e i codici Ateco del 2002. L’elenco delle corrispondenze complete sono disponibili sul sito web di Istat.

corsi formazione sicurezza lavoro