Corso formatori sulla sicurezza lavoro

Home Formazione sicurezza sul lavoro Corso formatori sulla sicurezza lavoro

anfos corso formatori

I principali argomenti contenuti nel Decreto Legislativo 81/2008 con i suoi aggiornamenti e quanto è importante conoscere in materia di infortuni sul lavoro, gestione delle emergenze e dei rischi, definizione dei vari ruoli impegnati nella tutela della salute e sicurezza in azienda.
Sono le tematiche al centro del programma del Corso per formatori della sicurezza sul lavoro, realizzato dall’Anfos e giunto alla sua quarta edizione: un percorso completo che risponde pienamente ai criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro approvati il 18 aprile 2012 in Commissione Consultiva Permanente.

Il corso è strutturato in due moduli: 18 ore in modalità telematica e altre 6 ore in aula. Per il secondo modulo è stata scelta la location dell’Hotel Bernini Bristol in Piazza Barberini, 23 a Roma; la sede è facilmente raggiungibile con la Metropolitana Linea A, appena fuori dalla omonima fermata Barberini.

Vediamo nel dettaglio le materie del corso.
Questo prevede innanzitutto una relazione sugli obblighi previsti dal decreto legislativo 81/2008, in particolare gli articoli 32, 34 e 37; approfondisce poi i contenuti dell’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 in materia di formazione sulla sicurezza sul lavoro e i criteri di classificazione delle aziende in base al livello di rischio.

Vengono esaminati i parametri per l’individuazione e gli obblighi del soggetto organizzatore e del responsabile del progetto formativo, dei formatori e dei docenti e i diritti e doveri di formazione dei lavoratori, preposti, dirigenti e altri soggetti.
Successivamente vengono spiegati i principi della progettazione della formazione con la scelta e la preparazione del materiale didattico da utilizzare.

Questa materia viene poi completata con lezioni sulla gestione dell’aula e di eventuali criticità.
Ci si sofferma su esercitazioni, simulazioni, prove pratiche, lavoro di gruppo, discussione e risposte ai quesiti.
Si affrontano tematiche come la verifica dei fabbisogni formativi per ciascun soggetto, la progettazione didattica, la definizione delle verifiche intermedie e finali, l’organizzazione della formazione, registri, attestati e la registrazione di legge dell’avvenuta formazione e scadenzari degli aggiornamenti.
Tecniche di formazione: le modalità per la costruzione di un percorso formativo, la scelta della tipologia d formazione e la rilevazione dei bisogni. Le tecniche da utilizzare infatti possono variare in base alla composizione dei destinatari del corso tenendo conto di aspetti come cultura, formazione, origini etnico-sociali, attitudini, conoscenze pregresse, necessità reali dei discenti e obiettivo comunicativo del docenti.

Utilizzo delle metodologie di formazione innovative: le simulazioni simboliche, iride ed esperienziali; il roleplaying, letteralmente il gioco di ruolo in cui viene elaborato uno scenario coinvolgendo i partecipanti in situazioni reali ordinarie e straordinarie; i giochi didattici.
In questa stessa ottica la lezione otto che introduce il discente all’uso di particolari tecniche di formazione come il Project work coaching, l’actionlearning, il coaching, il mentoring, il ruolo del teatro nella formazione alla sicurezza.
Il percorso formativo è concluso da prove pratiche, simulazioni e esercitazione finale su un caso studio.
Ricordiamo che i soci Anfos hanno diritto ad uno sconto del 20%.